Pro Recco Calcio 1913

Cento candeline, un traguardo di tutto rispetto per la pro Recco Calcio .

Sandro Pellegrini, scrive che a Recco la pratica dello Sport ha avuto sempre molti cultori e se oggi vanta grandi tradizioni sportive, il merito va soprattutto ai giovani atleti che iniziarono ormai cent'anni fa la pratica delle varie discipline sportive. E' infatti nel 1913 l'anno di fondazione della Polisportiva Pro Recco che raggruppò le squadre e i giovani che praticavanole piùsvariate discipline sportive. Sempre nel 1913 un campo da calcio , venne costruito con le risorse allora disponibili, nella zone "degli orti". Così la Pro Recco Calcio - scrive Pellegrini - fu tra le prime squadre a giocare " al pallone"in Liguria e incontrò squadre già allora famose quali il Genoa, l'Andrea Doria, la Sampierdarenese, il Grifone e le altre regionali quali il Ruentes di Rapallo e l'Entella di Chiavari.

Scarse le altre notizie. C'è traccia di un torneo pasquale che veniva organizzato ogni anno, mancando ancora il campionato per le squadre minori. Ancora si sa che il primo presidente della Polisportiva Pro Recco fu il notaio Marana, poi sindaco di Recco. E dopo il 1933 il rifiorire dell'attività calcistica in seguito alla costruzine del campo di calcio a San Rocco. Poi un lungo salto al dopoguerra, fino alle vicende di una società organizzata in modo moderno, con la propria base sempre nel campo di San Rocco 

LA PRO RECCO CALCIO IN OCCASIONE DEL CENTENARIO 1913-2013