A.S.D.Pro Recco Pallanuoto

13307402 1045946872147072 31858584220679385 n

Un tuffo nel passato
La nostra storia comincia nell'estate del 1913 in mare, davanti ai Bagni Enotria a Recco. Ed Enotria fu anche la prima denominazione ufficiale della società biancoceleste, che entrò definitivamente nell'aristocrazia della pallanuoto nazionale nel 1954.

Il primo scudetto arrivò nel 1959, con la storica finale di Trieste, dove sette terribili ragazzini di Recco si consacrarono campioni ed entrarono nella leggenda. Era l'inizio di una "dittatura" sportiva protrattasi fino al 1974, con 14 scudetti in 16 stagioni, e la Coppa dei Campioni nel 1964. Dopo il titolo nel 1978, altra serie tricolore dal 1982 al 1984 e seconda Coppa Campioni nell'83.

Nel 2002 la Pro Recco riprende a vincere.

La proprietà passa in mano a una cordata di imprenditori genovesi che porta tra le file biancocelesti campioni affermatissimi, da Ikodinovic a Rollan , da Giustolisi a Vujasinovic e con questi grandi giocatori la Pro Recco si aggiudica il suo 19 scudetto e l’anno successivo la terza Coppa dei Campioni.

Nel 2004 comincia l’era del Presidente Volpi e con lui al timone la squadra biancoceleste vince lo storico 20° scudetto nel 2006 e negli ultimi due anni consecutivi Coppa Italia, Campionato e Coppa dei Campioni .

La Pro Recco diventa così “ vincitrice di tutto“ e la storia non è ancora finita...

Hall of fame
Molti di voi non li hanno visti giocare, ma i loro nomi, li ricordano: Merello, Lavoratori, Guidotti, Giraldi, Maraschi, Cevasco, Sogliano.
E' la formazione del primo scudetto, di cui faceva parte, naturalmente, anche Eraldo Pizzo, il Caimano, la bandiera, il giocatore del secolo della pallanuoto mondiale.

A Recco i grandi giocatori sono sempre stati di casa: da Alberto Alberani a Sandro e Alberto Ghibellini, da Max Ferretti a Tibor Benedek, da Jesus Rollan a Danilo Ikodinovic fino ai campioni di oggi: Vujasinovic, Angelini, Calcaterra, Madaras e Kasas.