Asd Cinofila Giada e corso come conoscere il cane

Presentazione del corso “Come conoscere il cane”
(imparare a conoscere e capire il cane ed avere un rapporto di fiducia reciproca)


Questo corso si propone di far conoscere, in modo semplice e accessibile a tutti, il mondo dei cani, il loro modo di comunicare e di rapportarsi a noi ed ai suoi simili.
Il corso è aperto a tutti: proprietari, aspiranti proprietari o anche semplicemente a chi ama i cani e vorrebbe conoscere qualcosa di più sul loro mondo.
Questo percorso è accessibile anche ai bambini, questo perché siamo certi che insegnare fin dall’infanzia le modalità corrette di approccio al cane permetta di: poter godere di un rapporto speciale come quello che si instaura tra cani e bambini e, non certo di minor importanza, evitare situazioni spiacevoli che spesso preoccupano i genitori.
Il corso si articolerà in 8 lezioni da 2 ore l’una (alcune teoriche ed altre pratiche)

1° lezione (teoria)

Il benessere del cane

Per avere un buon rapporto col proprio cane e comunque in generale con tutti i cani è fondamentale conoscere le sue necessità primarie, per potergli fornire una buona qualità di vita, ottenendo così in cambio da parte sua l’adozione di un comportamento sereno ed equilibrato.
Spesso si è portati a ritenere che le esigenze umane e quelle del cane coincidano, senza tenere conto delle diverse identità di specie e di razza che le contraddistinguono.
In questa lezione impareremo a distinguere e a conoscere necessità ed esigenze dei nostri amici a quattro zampe.

2° lezione (teoria)

La comunicazione del e col cane

Riconoscere di appartenere a specie diverse significa capire che la comunicazione tra noi e il cane passa attraverso una continua traduzione dei messaggi inviati da entrambe le parti.
Non è corretto delegare totalmente al cane questo compito: anche il partner umano deve sintetizzare la propria comunicazione rendendola più chiara, imparando anche a riconoscere i segnali fisici e vocali del cane.
Questa lezione fornisce gli strumenti per migliorare il patto comunicativo all’interno della coppia uomo-cane.

3° lezione (pratica)

Lavoro su calma e autocontrollo

Un comportamento del cane adeguato all’ambiente sociale nel quale vive la propria quotidianità non deriva tanto dall’obbedienza, quindi dal controllo da parte del proprietario, quanto dalla capacità del cane di controllare i propri impulsi e le proprie azioni.
Egli deve saper riflettere per riconoscere le diverse situazioni e poter scegliere i comportamenti corretti da assumere di volta in volta.
In questa lezione impareremo ad instaurare un rapporto di proficuo scambio con i cani, a dare fiducia ai nostri cani e a infondere loro fiducia.

4° lezione (teoria / pratica)

I permessi e le regole

La conoscenza e il rispetto delle regole sociali sono condizioni necessarie affinchè il nostro cane sia ben accetto in qualunque ambiente, a cominciare dalla famiglia in cui vive, sino alla società esterna.
In questa lezione, oltre ad analizzare insieme quali sono le normative locali per quanto riguarda la conduzione dei cani, impareremo come insegnare ai nostri cani a chiedere conferma al proprietario prima di accedere ad alcune risorse e prima di compiere alcune azioni.

5° lezione (teoria)

Socializzazione e relazione ambientale

Affinchè il nostro cane apprenda le competenze per muoversi nel mondo deve acquisire familiarità con l’ambiente in cui vive (autoveicoli, arredi urbani, elettrodomestici ecc…) e con i diversi soggetti della sua specie (cani di età, taglia e razza diverse) e di altre specie (bambini, anziani, persone con abbigliamento o accessori particolari come divise, bastoni, ombrelli, caschi, ecc…)
Dopo una breve presentazione sulle varie fasi evolutive del cane e su quali sono le fasi di apprendimento del cane, parleremo dell’importanza di far socializzare il cane con: esseri umani, suoi simili e l’ambiente che lo circonda.

6° lezione (teoria/pratica)

La gestione della libertà

Il benessere del cane è imprescindibile dalla sua possibilità di godere di momenti di libertà, pertanto è importante che il proprietario sappia quando, dove e con quali modalità liberare il proprio cane, e come gestirlo durante questi momenti.
La lezione teorico-pratica servirà a capire come liberare, controllare e richiamare il cane.
Questo permetterà di gestire nel modo più corretto i suoi momenti di libertà, anche e soprattutto quando si trova in luoghi affollati o insieme ad altri cani.

7° lezione (pratica)

Aspettare tranquillo e lavoro sul distacco

Una delle problematiche che si presentano frequentemente è quella di non riuscire ad abituare il proprio cane a restare a casa tranquillo da solo, o a rimanere tranquillo in luoghi diversi (auto, mezzi pubblici, bar, ristoranti)
E’ fondamentale, quindi, aiutare il cane a trovare dentro di sé la serenità necessaria per affrontare senza paure queste situazioni di possibile stress.
In questa lezione si forniranno informazioni utili ad introdurre in modo graduale il comportamento di calma nel cane e l’autocontrollo necessario per affrontare situazioni queste situazioni.

8° lezione (pratica)

Gioco e giochi di attivazione mentale

Il gioco è un importante momento sociale per il cane, attraverso il quale è possibile sviluppare un rapporto di collaborazione e fiducia reciproca tra noi e i nostri amici a quattro zampe.
E’ assolutamente necessario impostare modalità corrette di gioco che implichino il reciproco rispetto durante le attività ludiche.
I giochi di attivazione mentale sono attività ludiche che sviluppano le abilità mentali del cane aiutandolo ad aumentare la propria flessibilità cognitiva e le proprie competenze.
Per questo tipo di gioco si utilizzano delle semplici attrezzature che pongono al cane dei piccoli problemi da risolvere, eseguendo alcune operazioni o manovre che portano ad ottenere uno scopo.
In questa lezione impareremo a giocare correttamente col cane in modo da rafforzare il rapporto di fiducia reciproca e stimolare il cane in attività costruttive e per lui distensive.