Incontri Nati x Leggere

 Riparte anche per quest'anno l'iniziativa : “Incontri di letture ad alta voce”, all'interno del progetto “Nati per leggere 2013”. Nella città di Recco prosegue ormai da 9 anni l’adesione a questo progetto nazionale , interessando un gran numero di bambini e bambine della scuola dell'infanzia.

Il progetto vede la promozione della lettura per la fascia 0 -6 anni, valorizzando l’importanza dell’ascolto, come strumento ricchissimo di valenze affettive, cognitive e sociali.

Nati per leggere è promosso dalla Dott.ssa Donatella Curletto del Centro Sistema Bibliotecario della Provincia di Genova, con la collaborazione dello “Stuzzicalibro dei piccoli”. Fondamentale l' alleanza tra bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici e privati , per la realizzazione dello stesso. Si stima che ci siano 400 progetti locali attivi su tutto il territorio nazionale. Anche Recco è uno dei comuni che aderiscono alle numerose iniziative, inserendo nell’agenda degli appuntamenti annuali della biblioteca lo spazio dedicato ai piccoli.

I materiali divulgativi , brochure e stuzzica libro, sono stati prodotti per poter offrire agli operatori strumenti efficaci per la comunicazione con le famiglie e per veicolare il messaggio del Npl. La selezione dei testi presenti nella biblioteca di Recco , forniti anche dal Centro Sistema Bibliotecario Provinciale, permetterà di proporre classici e non solo durante il ricco calendario di incontri tenuti nella sede di via Ippolito d’Aste.

Per questa edizione grazie alla sinergia tra l'assessorato alla cultura e pubblica Istruzione M.Caterina Peragallo, la biblioteca e l'Associazione Turistica Pro Loco Recco siamo riusciti ad avere l'adesione di tutte le scuole dell'infazia di Recco promuovendo un totale di 29 incontri : la scuola dell'infanzia di via Milano, di Megli, di San Rocco, la scuola infanzia paritaria Speroni e Sacro Cuore . Il progetto sarà svolto presso la biblioteca, ma per venire incontro alle esigenze delle Scuole dell'infanzia, i bibliotecari si recheranno anche presso le loro sedi. Inoltre per il secondo anno si terranno anche alcuni incontri presso la sezione primavera dell’Ente Speroni, sempre grazie al prezioso contributo della Dr.ssa Donatella Curletto del Centro Sistema Bibliotecario di Genova, già referente regionale NpL , utilizzando testi adeguati ai più piccoli per avvicinarli al fantastico mondo librario in modo corretto.

 

Nati per Leggere (NpL)

 

Amare la lettura attraverso un gesto d'amore: un adulto che legge una storia.

 

Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo.

 

Questo è il cuore di Nati per Leggere.

 

Dal 1999, il progetto ha l'obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni.

 

Recenti ricerche scientifiche dimostrano come il leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (è una opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura); per di più si consolida nel bambino l'abitudine a leggere che si protrae nelle età successive anche grazie all'imprinting precoce legato alla relazione. 

 

 Il beneficio che il bambino trae dalla lettura a voce alta, operata in famiglia in età prescolare, è documentato da molti studi; favorisce il successo scolastico in quanto i bambini iniziano a confrontarsi con il linguaggio scritto attraverso il quotidiano contatto con la lettura mediato dai loro genitori.

 

La qualità di queste esperienze precoci influisce sul loro linguaggio e sulla capacità di comprendere la lettura di un testo scritto all'ingresso a scuola. L'incapacità di leggere a scuola è causa di disagio che porta a frustrazione e riduzione dell'autostima e può contribuire ad aumentare il rischio di abbandono scolastico. La difficoltà a leggere e scrivere è un problema che colpisce soprattutto i bambini che appartengono a famiglie in condizioni socioeconomiche svantaggiate e contribuisce ad incrementare il ciclo della povertà.

 

Nati per leggere è promosso dall'alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso le seguenti associazioni:

L'Associazione Culturale Pediatri - ACP che riunisce tremila pediatri italiani con fini esclusivamente culturali

L'Associazione Italiana Biblioteche che associa oltre quattromila tra bibliotecari, biblioteche, centri di documentazione, servizi di informazione operanti nei diversi ambiti della professione

Il Centro per la Salute del Bambino - ONLUS, che ha come fini statutari attività di formazione, ricerca e solidarietà per l'infanzia.

Il progetto, senza fini di lucro, è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali che coinvolgono 1195 comuni italiani. I progetti locali sono promossi da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato.

 

Referente AIB Curletto Donatella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Per maggiori informazioni:

 

www.natiperleggere.it